Italvolley: l’addio di Andrea Giani.


Oltre cinquemila persone entusiaste e festose hanno assistito allla Tim All Star Volley che si è svolto al Mandela Forum di Firenze, una partita e una parata di stelle contro una selezione dei migliori giocatori del campionato di serie A.
Ma oltre questo era l’occasione per salutare Andrea Giani che dava l’addio alla Nazionale dopo ben 17 anni di fatica, schiacciate, alzate, muri, ed salvataggi in extremis.
Non è stata un’esibizione ma bensì un test per capire i prossimi impegni degl’azzurri e a gara terminata la consueta premiazione ad uno dei giocatori più longevi con la maglia italiana che continuerà a giocare per la Cimone Modena.
Andrea Giani, 35 anni, ha disputato 473 partite con l’esordio nel lontano 1988 in un Italia- Finlandia finita 3 set a 0. Un lunga lista di trionfi che comprende 3 titoli mondiali, 4 europei, 2 medaglie d’argento olimpiche, 1 di bronzo e addirittura 7 conquiste della World League.

______________________

Riferimenti: Italvolley.

Annunci

L’Italvolley di Montali sul tetto d’Europa.


Un PalaLottomatica pieno, oltre tredicimila spettatori, ha fatto da splendida cornice e ha sostenuto calorosamente gli azzurri del volley che trionfano nella finale con la Russia. 3 – 2 il risultato a favore della squadra allenata dal bravo tecnico Montali. La nazionale di pallavolo vince così la sesta finale sulle otto giocate. Un match tirato, come prevedeva il copione, l’Italia è partita bene vincendo il primo round, ma ha subito a lungo il ritorno dei sovietici che si sono portati su due set a uno. A questo punto è venuto fuori il carattere degl’italiani che riescono a pareggiare e poi chiudono in bellezza al quinto e decisivo set.

_____________________
Riferimenti: Italvolley.