Ferrari, esordio amaro in Australia.

    

Semaforo verde per il grande circus della Formula 1. In Australia è ricominciata la stagione automobilistica, dopo un annata di verbali, processi, multe, ricorsi, spionaggio e quant’ altro. La vittoria delle Ferrari al fotofinish aveva chiuso un annata di violente polemiche e soprattutto sulla credibilità di questo sport.

Continua a leggere “Ferrari, esordio amaro in Australia.”

Con il triciclo, con i pattini o quant’ altro…….Schumi resta il Migliore.

Ci sono delle persone che resteranno sempre grandi. Anche dopo vent’ anni. Per quanto lo scorrere del tempo sia implacabile sulle doti fisiche e psicologiche, faranno sempre la loro figura.

Continua a leggere “Con il triciclo, con i pattini o quant’ altro…….Schumi resta il Migliore.”

GP Spa Francorchamps: doppietta Ferrari e titolo.

 

In una delle settimane  più lunghe che la storia della Formula 1 ricordi, la Ferrari conquista il titolo costruttori e adesso può tentare di aggiudicarsi anche quello dei piloti.

Continua a leggere “GP Spa Francorchamps: doppietta Ferrari e titolo.”

GP Magny Cours: doppietta Ferrari.


Nell? ultima volta, forse, di Magny Cours come Gran Premio di Francia della Formula 1 le Ferrari s? impongono agevolmente e quando si alza la bandiera a scacchi concludono con un primo e secondo posto a coronamenti di un week end perfetto.
Tutto facile fin dal via per le signore in rosso che adesso si rimettono in corsa per il titolo e considerato che avranno i prossimi gran prix in Europa, dopo le opache prestazioni in America, le speranze di riprendere quota aumentano sensibilmente.
Vince Kimi Raikkonen in una gara tutto sommato noiosa, caratterizzata soltanto da una partenza di Lewis Hamilton un po? indecisa che è arrivato sul traguardo terzo, da uno scontro iniziale che vede mettere fuori causa Liuzzi, Trulli e Davindson e dai sorpassi di Fernando Alonso che si è dannato l? anima per uscire dalla bagarre del traffico centrale, regalando stralci di spettacolo nei duelli con Heidfeld e Fischella.
Il Campione del Mondo però al termine arriva solamente settimo dopo che era partito decimo, limita i danni che aveva dovuto subire nelle prove per le inaspettate noie al cambio e perde quindi ancora terreno nella graduatoria dal suo compagno di squadra che resta leader del mondiale.
Raikkonen ha saputo gestire al meglio la roulette dei pit stop inanellando giri molto veloci ed ha incamerato quel tanto che basta per ritrovarsi davanti a Felipe Massa, il quale aveva la sfida tra le sue mani ma ha perso del tempo in alcuni sorpassi.
Il finlandese è apparso molto determinato, tattico e pragmatico nonostante la pole position era andata al brasiliano. Una vittoria utile che gli ridà morale in un inizio stagione altalenante e che non gli ha risparmiato qualche critica da parte della stampa.
Quarto Kubica completamente rigenerato dallo spaventoso incidente in Canada. Il polacco si conferma uno dei migliori piloti del circus nonostante abbia una monoposto inferiore alla Ferrari e la McLaren Mercedes.
Quinto Heidfeld con la Sauber, sesto Fisichella, ottavo Button con al Honda, nono Nico Rosberg.
In classifica generale Lewis Hamilton allunga il vantaggio di quattordici punti su Alonso, ( 64 a 50 ), Felipe Massa lo segue a 47 e Raikkonen risale a 42.
Domenica prossima si corre in Inghilterra nello storico circuito di Silverstone.

__________________

Riferimenti: Gran Premio di Francia.

GP Francia: Massa in pole position.

Ancora una pole position per Felipe Massa, la quarta della stagione e la settima in carriera, affiancato dal solito Lewis Hamilton sempre più determinato a conquistare il suo primo titolo mandiale.
A Magny Cours pochissimi centesimi di secondo dividono i due, seguiti da Raikkonen che in settimana ha dichiarato di voler fare una bella gara. Kubica è quarto e considerato l’ ottimo tempo appare ristabilito in pieno dall’ incidente avvenuto in Canada. Seri problemi invece per Fernando Alonso. Il cambio ha grippato e la vettura sì è dovuta fermare nel finale delle prove.
Decimo tempo per il Campione del Mondo che in gara sarà costretto sicuramente ad inseguire.
La terza fila della griglia parla francese con le due Renault di Fisichella e Kovailanen. Quarta fila con Heidfeld e Trulli.
La partenza è prevista per le 14 con 70 giri per equivalenti a 308 chilometri.
Tempo previsto un ora e un quarto di corsa.

____________

GP Usa: trionfo per Hamilton, nuova stella della Formula 1.


Mastica amaro Fernando Alonso che deve abdicare ancora una volta a Lewis Hamilton. Lo spagnolo le prova tutte ma non riesce mai ad infilarlo. Il giovane nero si conferma quindi la nuova stella mondiale della Formula 1, imponendosi con grande autorevolezza e personalità.
Vittoria e secondo posto a Indianapolis per le McLaren sempre più lanciate verso il titolo iridato, ma preoccupa soprattutto il fatto che la scuderia inglese sembra aver trovato il passo giusto, i piloti adatti e un motore che negl? ultimi grand premi va forte anche nelle prove ufficiali. Le vetture di Ron Dennis nella trasferte americane, prima in Canada e oggi in Usa, hanno fatto vedere una netta superiorità e un divario che Massa e Raikkonen difficilmente riusciranno a colmare se la Ferrari non riuscirà ad inventarsi delle nuove strategie. Terzo e quarto posto per il brasiliano e il finlandese, ma Kimi deve fare mea culpa per una partenza non perfetta ma poi si riscatta con una pregevole rimonta e nel finale era più rapido del sudamericano. E’ suo il record del giro nella corsa.
Quinto posto per Kovalainen, sesto il sorprendente Trulli, settimo Webber, Fisichella conclude al nono.
In classifica generale Hamilton rafforza la vetta con 58 punti, Alonso segue a 48, Massa, 39, Raikkonen 32, Heidfeld a 26.
In quella costruttori la McLaren Mercedes ha un vantaggio sulla Ferrari di ben 35 punti.
Prossima gara si torna in Europa, Magny Cours, Francia.

_________________

Immagine: Kimi Raikkonen, Ferrari.

Riferimenti: GP Usa

F. 1: Hamilton la prima volta sul gradino più alto del podio, male le Rosse.


La carambola fa venire i brividi a guardarla. L? auto prima schizza, rimbalza sul guard rail, poi si capovolge più volte come una scheggia impazzita attraversando tutta la pista.
Il pilota inerme dentro l? abitacolo?..per un attimo si teme la morte.
Soltanto una frattura e moltissima paura per il giovane polacco Kubica che con questo incidente ha caratterizzato il Gran Premio del Canada, ancora una volta con le safety car che entrano nel percorso per ben quattro volte.
Vince Lewis Hamilton, secondo Heidfeld con la Bmw, terzo Wurz sulla Williams e a questo punto Alonso deve temere più che le Ferrari il suo compagno di squadra, il quale si è aggiudicato con personalità nell? anno dell? esordio il primo grand prix della sua precoce carriera e che ha tutte le potenzialità per farlo terminare in un trionfo mondiale.
? Il nero dalla faccia pulita ? ha oramai preso confidenza sia con il podio sia con la voglia di stare davanti e non si può nascondere che se continuerà così in casa di Ron Dennis sarà difficile fargli cambiare idea all? irrispettoso giovanotto.
E pensare che soltanto pochi mesi fa era uno dei collaudatori della scuderia e quando venne presentato alla stampa nonostante avesse fatto bene nelle categorie minori alcuni sostenevano che era stato preso per bilanciare il contratto oneroso di Alonso.
Il Campione del Mondo oggi deve fare mea culpa per i numerosi errori commessi.
Sintomi e rumors dai box che finiscono sui giornali specializzati e si racconta che l? ex pilota Renault sta attraversando un periodo di nervosismo.
Per ben due volte Alonso è uscito alla solita curva finendo nella via di fuga erbosa rischiando di essere addirittura tamponato. Lo spagnolo poco dopo la partenza preso da un eccesso di fervore nel tentare di prendere la testa invece gli ha fatto perdere diverse posizioni e se non bastasse ha poi effettuato un rifornimento in un momento in cui non era ancora permesso. Dieci secondi di penalità che lo hanno portato a finire al settimo posto. Ammenda anche Liuzzi, Felipe Massa e Giancarlo Fisichella, relegato alla sedicesima posizione.
Il brasiliano si perde nella bagarre e nei ferrei regolamenti che la Fia impone per il rispetto della sicurezza. Dovrebbe sapere che i semafori vanno sempre e comunque rispettati sia sulle strade che nei circuiti.
E? una regola fondamentale ma la bramosia di rimontare gli fa perdere la bussola nella corsia dei box proprio sotto gli occhi degl? ispettori di corsa. Un ingenuità costata cara che non si può permettere uno che ha l? ambizione di vincere un mondiale, in particolar modo quando in classifica generale si è alle spalle dei rivali.
Ancora una gara anonima per Kimi Raikkonen. L? algido finlandese stenta a inserirsi nella lotta per il titolo e se dovesse fare un altro paio di gran premi nelle retrovie dovrà dire definitivamente addio alle speranze. Quando si alza la bandiera a scacchi di Montréal sono ventuno i punti che lo dividono da Hamilton, il quale non passa gara senza prenderne e stanno diventando un divario insormontabile.
Che la Mc Laren sia in questo momento superiore alla Ferrari lo dimostrano i risultati.
I passi avanti nello sviluppo delle gomme e del propulsore sono indiscutibili, quando nelle qualifiche di sabato Massa è in ritardo di oltre un secondo.
Ma per Raikkonen ci sono comunque dei problemi che non corrispondono alle aspettative dell? inizio stagione e ai motivi per cui è stato ingaggiato.
Forse complicazioni caratteriali, forse di responsabilità, probabilmente di monoposto. La F2007 potrebbe nascondere problematiche di assetto, certo è, e non vogliamo essere ingenerosi, che nessuno dei due ha la stoffa del Fenomeno tedesco.
Eh sì proprio Schumacher, ? pensionato di lusso ?, verrebbe la voglia di chiedergli di rimettersi la tuta e il casco e senz? altro farebbe meglio a dispetto dell? età se dobbiamo vedere le magre figure come quelle di oggi.
Prossima tappa del circus a trecento all? ora domenica prossima a Indianapolis prima di approdare nuovamente in Europa. Si torna a correre in un tracciato più regolare dopo quelli ? cittadini ? e questo potrebbe favorire la signora in rosso.
Ma vista la situazione è bene non illudersi.

_____________

F. 1: trionfo di Alonso nel gran premio di Monaco.


Giornata trionfale per la McLaren che si prende quasi tutto il podio con un splendida doppieta. Gran Premio però noioso sul piano delle emozioni, scontati i pit stop, tutto si è svolto secondo copione il quale era già stato scritto nei test ufficiali.
Fernando Alonso mette tutti in riga ribadendo di essere il favorito per il titolo e rivince per il secondo anno consecutivo questo Gran Premio atipico, suggestivo nel percorso, ma dove è impossibile superarsi.
Lewis Hamilton rispetta gl? ordini di scuderia senza fare colpi di testa, frenando nella seconda parte della gara l? indole battagliera.
Terzo posto per Felipe Massa che limita i danni ma perde terreno nella graduatoria generale. Il brasiliano giunge sul traguardo staccato di oltre un minuto e il divario fa notare la differenza che al momento esiste tra i due team, in particolar modo sui tracciati misti.
Oltre ad essere più potente il team dei motori Mercedes appare più affidabile mentre la Ferrari paga un inizio di stagione incerto in cui Kimi Raikkonen non si è del tutto integrato sulla nuova macchina. A Monaco il finlandese è arrivato solamente ottavo, ma la rimonta, poiché era partito in ottava fila, fa ben sperare per migliori prestazioni in futuro .
Il week end monegasco è stato perfetto per le vetture di Ron Dennis le quali non hanno mai avuto un attimo di cedimento con l? aiuto del tempo che oggi è rimasto sereno scacciando così la paura della pioggia che avrebbe rivoluzionato il piano della scelta delle gomme.
Quarto si conferma Giancarlo Fisichella, un parziale riscatto per la Renault che lotta con la Bmw per dimostrare di essere la terza forza di questa annata.
Quinto Kubica, Heidfeld è sesto.
Alonso e Hamilton sono adesso in testa la mondiale con 38 punti, segue Massa a 33 staccato a 23 l? altro ferrarista Raikkonen insediato da Heidfeld con 18.
Prossime sfide oltre l? Atlantico. Si corre prima a Montreal e poi a Indianapolis.

____________

GP Montecarlo, prima fila tutta McLaren.


Partiranno male le Ferrari nel Gran Premio di Montecarlo e si preannuncia una gara tutta in salita considerato che attuare sorpassi è molto difficile per le singolari caratteristiche del circuito cittadino. Pole position e prima fila tutta della McLaren conquistata da Alonso in gran spolvero e Hamilton che lo segue a ruota con l? intenzione di non voler mollare il primato di leader nel mondiale. Un distacco di un inezia divide i due compagni di scuderia, centosettantanove millesimi di secondo. Terzo Massa che promette battaglia quarto un sorprendente Giancarlo Fisichella. Il romano nelle libere aveva preannunciato di avere a disposizione una vettura migliorata e quindi di essere fiducioso per un esito soddisfacente della corsa.
Kimi Raikkonen prosegue il periodo negativo e francamente al momento dei quattro ci sembra il meno candidato al titolo. Il sostituto di Schumi rompe una sospensione dopo aver urtato le barriere e rimane fuori dai primi dieci. Aspetterà il semaforo verde in ottava fila e al di là di come andranno le cose potrebbe rischiare di non prendere punti.
Problemi anche per il meteo. Potrebbe piovere a sprazzi e quindi rimettere in gioco la scelta delle gomme.

_______________