Milano – Sanremo: ancora il sigillo di Oscar Freire.

Ha bissato il successo del 2004, in quella che è considerata una delle classiche delle due ruote. Lo spagnolo Oscar Freire è il vincitore della Milano ? Sanremo 2007 che è giunta all? edizione del centenario. Adesso aggiunge questa nuova ? perla ? ad un palmares già prestigioso che comprende anche tre titoli iridati.
Secondo Davis, terzo Tom Boonen, quarto l? australiano McEwen.
Delusione degl? azzurri, molte le cadute per l’ asfalto reso viscido da una leggera pioggia.
Alessandro Petacchi è soltanto ottavo. La sua squadra lo ha supportato per tutta la corsa però l? italiano cede proprio nell? ultimi duecento metri.
A pochi km dal traguardo una fuga importante poteva essere la svolta. Riccò e il belga Gilbert, ce la mettono tutta ma non hanno il passo del gruppo che li riprende e arriva in via Roma praticamente compatto.
In volata Freire è abile a tenere una buona posizione e la spunta di quel tanto che basta per vincere.

_________________
Riferimenti: Milano Sanremo.

Annunci

Notte degl’ Oscar: felici e perdenti.


Il ” vecchio ” Eastwood dice di sentirsi un bambino e di essere rinato…..sua madre a più di novant’anni se la ride in platea…..
C’è da credergli, è il vincitore ” assoluto ” nella magica notte americana fatta di luci sfavillanti, televisioni satellitari e un palcoscenico, il Kodak Theatre, che arricchirà sicuramente i protagonisti.
Quindi gioia e lacrime salate, sorrisi di circostanza e statuette alzate.
Clint Eastwood, con il suo Million Dollar Baby è il trionfatore per miglior regia, film, migliore attrice protagonista e migliore attore non protagonista.
Il film ha da parte sua descrive una tematica molto delicata e toccante, “l’ l’eutanasia ” raffigurata in un pugile donna che per un colpo ricevuto rimane paralizzata….
Grossa delusione per l’italo americano Martin Scorsese, dove i pronostici erano tutti per lui e il suo kolossal ” The Aviator “, che narra l’eccentrica e bizzarra esistenza del miliardario Hughes.
Scorsese è stato più volte non premiato con film di alto livello come ” L’Ultima tentazione di Cristo ” e ” Toro scatenato “, ma forse ci sarà ancora tempo per riprendersi una meritata rivincita nei prossimi anni…non si mai…..
Il film era stato lanciato con una costosa campagna pubblicitaria della Miramax Films che però spera di rifarsi al botteghino dei biglietti, perchè talvolta anche se un film non si aggiudica la fatidica statuetta può raggiungere ugualmente alte vette d’incasso….
Resta il fatto che una nomination non significa statuetta anche se è un buon passo avanti verso la giuria finale. Per il creativo regista, Scorsese, quindi un’altra beffa, anche se è stato premiato per la parte tecnica e categorie minori, ma si sà l’Academy è famosa e ” inconcepibile ” anche per queste sorprese: in passato non hanno ricevuto ” gratificazioni, Robert Altman, Hitchcoch, Brian De Palma e tanti altri.
Felicità anche per Jamie Fox, terzo attore di colore che riceve nella storia degl’Oscar la magica statuetta e anche Morgan Freeman, dopo numerose battute d’arresto si aggiudica il premio.
E gli italiani ? Oscar per la scenografia di ” The Aviator ” a Dante Ferretti e sua moglie Francesca Lo Schiavo.
Dante Ferretti scenografo italiano ha lavorato con Scola, Pasolini, Fellini e altri ancora.

Riferimenti: Notte degl’ Oscar: felici e perdenti.