Aiutaci a combattere la guerra ad armi pari……

 

Partirà da domani l’ altro con regolare frequenza sulle reti Mediaset, per proseguire sulle altre televisioni che hanno concesso uno spazio gratuito,  lo spot realizzato dall’ agenzia Walter Thompons Italia per la campagna " Aiutaci a combattere la guerra ad armi pari ".

Continua a leggere “Aiutaci a combattere la guerra ad armi pari……”

Annunci

Live for Emergency: stavolta tocca a J. Baez e V. Capossela.

 
Saranno Joan Baez e Vinicio Capossela, due icone della musica folk
rock e d’ autore , gli artisti che martedi’ 22 luglio saliranno sul
palco di "Live for Emergency" in Piazza San Marco a Venezia.
Si rinnova con questi due grandi nomi l’annuale appuntamento a
sostegno del Centro Salam di cardiochirurgia di Khartoum, in Sudan, al
quale verranno devoluti i proventi del concerto, che fa parte di una
serie di iniziative legate ad Emergency e patrocinate dal Comune della
Citta’ di Venezia.
Lo show del 22 luglio vedra’ protagonisti Joan Baez, Signora del folk
rock e da sempre in primo piano nella lotta a favore dei diritti
umani, e Vinicio Capossela, il cantautore italiano capace di
raccontare, attraverso la sua musicalita’ geniale, il sentire della
terra e dei suoi abitanti. Oltre alle due star indiscusse, salira’ sul
palco Xavier Rudd, giovane "one-man-band" australiano, impareggiabile
nel mescolare ritmi folk, blues, rock e reggae con i suoni della
natura e del deserto della sua terra d’origine.

I biglietti sono in vendita sui circuiti

Ticket One – http://www.ticketone.it
Box Office
Unicredit Banca
Vendita telefonica tel. 041.2719090 – Prenoticket 02.54271

Prezzi:
I Poltronissima  65,00 +  9,75 (diritto di prevendita)
II Poltronissima  55,00 +  8,25 (diritto di prevendita)
I Poltrona  45,00 +  6,75 (diritto di prevendita)
II Poltrona  40,00 +  6,00 (diritto di prevendita
)
Per ulteriori informazioni:
Barley Arts: 0276113055 –
http://www.barleyarts.com
Venezia Spettacoli: 041.5369810
-http:// http://www.veneziaspettacoli.it/

http://www.emergency.it/

Continua a leggere “Live for Emergency: stavolta tocca a J. Baez e V. Capossela.”

Dalla o Cellini ?

 

L’ enigma e il binomio sono  troppo succulenti per passare inosservati. Lucio Dalla, uno dei più creativi cantautori italiani, da sempre aperto a nuove sperimentazioni ed esperienze musicali anche stavolta vuole confrontarsi con la Storia dando un omaggio ad uno dei massimi esponenti culturali e artistici del Cinquecento. Benvenuto Cellini scrittore, orafo e scultore che nella sua esistenza lasciò un impronta indelebile con le sue personali e per certi versi irraggiungibili opere come lo straordinario Perseo che decapita la Medusa.

Continua a leggere “Dalla o Cellini ?”

Fotografia: Francis Wolff, uno sguardo elegante sul Jazz.

Potete vedere altri articoli, analisi e immagini sui maestri della fotografia all’ indirizzo:  http://www.gianlucafiesoli.com/articoli_sulla_fotografia.htm                                        

Continua a leggere “Fotografia: Francis Wolff, uno sguardo elegante sul Jazz.”

Led Zeppelin, ma la canzone non sarà più la stessa.

James Patrick Page si rompe un dito e la data della grande reunion è stata spostata al 10 Dicembre ma il celebre chitarrista ha dichiarato alle tv internazionali che non ci saranno problemi e preannuncia che sarà in grande forma. Per un ex fan come me di una giovinezza trascorsa ad ascoltare il rock per poi passare a cose più consistenti, vedere J. Page visibilmente ingrassato e con i capelli argentei fa un certo effetto, colui che era simbolo di energia su di  un corpo longilineo e perdeva tre chili ad ogni performance. Ma lo scorrere degl’ anni è inevitabile e porta quindi un po’ di malinconia.

Continua a leggere “Led Zeppelin, ma la canzone non sarà più la stessa.”

Troverai, mi hanno sempre detto troverai……. è uscito ” Giannabest “.

Cercherò, mi sono sempre detta cercherò…..

Troverai, mi hanno sempre detto troverai…

Per oggi sto con me e mi basto, nessuno mi vede

E allora accarezzo la mia solitudine

Ed ognuno il suo corpo non sa cosa chiedere…….chiedere…..chiedere……chiedere….

Fammi sognare, Lei si morde la bocca e si sente l’ America

Fammi volare, Lui allunga la mano e si tocca l’ America

Fammi l’ Amore, forte sempre più forte come fosse l’ America

Fammi l’ Amore, forte sempre più forte ed Io sono l’ America

Cercherai, mi hanno sempre detto cercherai…

E troverò, ora che ti accarezzo, troverò,

Ma quanta fantasia ci vuole per sentirsi in due.

Quando ognuno è per sempre con la sua solitudine

E regala il suo corpo quando non sa cosa chiedere……chiedere……chiedere…..

Fammi volare, Lei le mani sui fianchi come fosse l’ America,

Fammi sognare, Lui che scende e che sale e si sente l’ America,

Fammi l’ Amore, Lei che pensa ad un altro e si perde l’ America

Fammi l’ Amore, forte sempre più forte ed io sono l’ America.

________________

Un salto a ritroso nel tempo, un makeup in chiave moderna con l’ aggiunta di tre inediti.

Si presenta così in questi giorni in tuttii music – store, il nuovo doppio album di Gianna Nannini – ” GiannaBest ” – dalla confezione curata con foto in bianco e nero che si contrappongono all’ effetto neon opaco e associate ad una grafica raffinata.

I due CD hanno il compito di rivisitare e celebrare una carriera che l’ ha annoverata tra le cantanti più amate nel Belpaese e che la rende nota non solo tra i giovanissimi ma anche tra gl’ adulti.

Ventinove brani, etichetta Polydor, assemblato dai mixer dei Metropolis Studios di Londra, con i cavalli di battaglia degl’ esordi in stile rocker nostrano, come lo straordinario ” riff ” di America, che la fece conoscere al grande pubblico e che accellerò in maniera repentina la sua corsa verso il successo.

Per poi proseguire con Latin Lover, Bello e Impossibile, I maschi, il ” grido ” di – Scandalo -, Profumo, Ragazzo dell’ Europa, Fotoromanza, canzoni dove l’ artista si confronta con l’ Uomo, le tematiche dell’ Amore, innamorata di un ragazzo con il Cuore fuoristrada, in modo sognante, suadente, diretto e talvolta con un velo di malinconia tra le sue parole.

Ma la cantante toscana ci regala e non dimentica nella selezione delle atmosfere più softcome ” Sei nell’ anima “. Invece ” Pazienza ” è un crocevia su di un basamento musicale pregno di romanticismo in stile ballata ” made in Italy “, nella quale pianoforte e violini accompagnano una voce non più marcata ma bensì calda, intrisa di femminilità e che precede ” California ” che si distingue per un interminabile improvvisazionechitarristica mentre la ” Meravigliosa creatura ” è stranamente inserita con due varianti.

La classica, che ha fatto la fortuna di uno spot della Fiat Auto ma che è stata eseguita anche ai funerali del giovane laziale ucciso da un poliziotto domenica scorsa davanti ad un autogrill, mentre la seconda viene altalenata con ritmi e sfaccettature “rock – dance ” rendendola quasi irriconoscibile dall’ originale a ribadire che la Nannini riesce, quando vuole, ad esprimere le più stravaganti interpretazioni.

” Mosca cieca ” estrapola l’ ispirazione da una strofa di ” Diario russo “, della giornalista AnnaPolitkovskaia, morta recentemente, affrontando le sensazioni di una intrinsecapaura per chi vive nel pericolo in un paese, il quale nonostante la caduta del comunismo non concede la totale libertà di raccontare le proprie opinioni e soprattutto le Verità.

Un palese accenno all’ intreccio di mafia locale con un altrettanto Governo ambiguo.

” Dolente Pia ” è una scheggia di quella che la Nannini definisce un opera in pieno sviluppo dichiarando alla conferenza stampa del disco che altri pezzi di essa sono in cantiere.

Il tour primaverile attraverserà tutto lo stivale. Si parte dalla Sicilia in quel di Palermo la sera del sette di marzo 2008 per poi proseguire nei maggiori capoluoghi.

__________________