Sierra Leone: la fortuna di Dominique.

Sierra Leone: la fortuna di Dominique.

Dominique ha circa 50 anni. Non conosce la sua età precisa perché in Sierra Leone l’anagrafe è incerta; certa, invece, è la sua fortuna rispetto a tanti altri, non solo perché l’aspettativa di vita media in Sierra Leone è di 41 anni, ma anche perché, presso l’ospedale di Emergency a Goderich, Dominique ha potuto trovare cure gratuite e di qualità in un paese dove la sanità è a pagamento e dove esistono poco più di 100 medici.

Dominique si era rotto il femore in due punti dopo una brutta caduta ed era rimasto immobilizzato nella sua capanna per mesi, prima di arrivare all’ospedale di Emergency: come tanti altri, non poteva pagarsi le cure mediche necessarie e aveva sperato che la frattura guarisse da sé.

Dominique è stato operato da Lina, la chirurga ortopedica internazionale, e Yilliah, il collega locale: dopo un po’ di fisioterapia, ha ricominciato a camminare e presto ricomincerà a fare una vita normale.

In 10 anni di attività Emergency in Sierra Leone ha curato più di 300.000 persone. I pazienti aumentano e ora l’ospedale ha bisogno di crescere con la costruzione di 3 nuove sale operatorie, un nuovo reparto di terapia intensiva, un nuovo pronto soccorso…

Per maggiori informazioni visita il sito  http://www.emergency.it

 

__________________

Annunci

Aiuta la missione in Sierra Leone.

Cari amici,

dieci anni fa abbiamo chiesto una mano ai nostri sostenitori per costruire un ospedale a Goderich, in Sierra Leone. Lo abbiamo fatto perché sapevamo che sarebbe servito, e tanto, ma nessuno di noi allora avrebbe potuto immaginare quanto. Un numero? Trecentomila: 300.000 volte, in questi anni, una persona ha avuto bisogno di aiuto e ha trovato il nostro – il vostro – ospedale, che lo ha curato bene, gratis e con passione. Ma ancora non basta, nel Paese più povero al mondo, e i nostri pazienti continuano ad aumentare. E allora?

Allora qualche altro numero: 3 nuove sale operatorie, 9 letti nella nuova terapia intensiva, 1 nuovo pronto soccorso, e la ristrutturazione delle 6 corsie di degenza… Abbiamo cominciato in questi giorni i lavori: perché il Centro chirurgico e il Centro pediatrico possano curare sempre più persone, e sempre meglio.

Trecentomila volte grazie.

Cecilia Strada.

Per maggiori informazioni visita il sito – http://www.emergency.it