Dea bendata nell’ urna della Champions.

La ruota della fortuna ci mette una manina fatata nell’urna di Nyon. E di questi tempi non è poco. Scansate tutte le pretendenti al trofeo.

Quindi Champions Legue meno pesante del previsto quando a Febbraio ricomincerà la corsa verso la finalissima con i primi scontri diretti degl’ ottavi di finale.

La Roma ha pescato lo Shakhtar Donetsk del redivivo Lucescu, compagine più che abbordabile. Forse la più debole sul piano tecnico.  Il Milan se la vedrà con il Tottenham,  squadra buona ma niente di eccezionale.

Invece Benitez e soci sfideranno il Bayer di Monaco e nel frattempo se domani si aggiudica la Coppa Intercontinentale con il rientro dei migliori elementi e una possibile risalita in campionato potrebbe arrivare a questo appuntamento con il morale alto e al top della forma. I tedeschi, poi, con le squadre italiane hanno spesso incontrato numerose difficoltà anche se stavolta avranno una gran voglia di rivalsa dopo la sconfitta di Madrid dello scorso anno.

Questi gl’ accoppiamenti:


Roma-Shakthar
Milan-Tottenham
Valencia-Schalke 04
Inter-Bayern
Lione-Real Madrid
Arsenal-Barcellona
Olympique Marsiglia-Manchester United
FC Copenhagen-Chelsea.

 

__________

Annunci

Ancora storie dalla lontana Lashkar-gah.

 

Quando è fuori in giardino, ha sempre un sorriso per chi gli si avvicina. Nella sua situazione non so chi riuscirebbe a sorridere: Quadratullah ha più o meno 12 anni e non ha più le gambe. Stava giocando fuori da una casa con i suoi due fratelli, Nanai di 14 anni e Naquibullah di 10, quando una porta socchiusa li ha incuriositi.

Si sono avvicinati in fila indiana: quando Nanai ha aperto la porta è stato dilaniato da un’esplosione; dietro di lui Quadratullah, parzialmente riparato da suo fratello, si è ritrovato a terra con metà del viso ustionata, le gambe ridotte a moncherini, la mano sinistra ferita dalle schegge. Il fratello più piccolo, coperto dai corpi dei due fratelli maggiori, è stato colpito da alcune schegge sugli arti superiori.

È quasi un mese che Quadratullah è arrivato al nostro Centro chirurgico di Lashkar-gah: è stato operato, curato, nutrito e riabilitato. Ora è autonomo, riesce a fare quasi tutto sulla sedia a rotelle che non abbandona mai.

Verrà dimesso a giorni e ci parla dei suoi desideri, fa progetti: vorrebbe andare a scuola, ma nel suo villaggio non ce n’è nemmeno una. È felice quando gli diciamo che potrà portare a casa la sua sedia a rotelle, per lui è un grandissimo regalo. Non riusciamo a rispondergli, la sua felicità per una carrozzina ci lascia senza parole.

 

Per maggiori informazioni, donazioni e sostegno visitare il sito  http://www.emergency.it

 

 

______________________