Spike Lee, tra cinema e teatro.

 

Dopo l’ importante e per certi versi doloroso documentario sull’ uragano Katrina che colpi il sud degli Stati Uniti e una parte della regione caraibica, il noto regista Spike Lee  sta attraversando un momento molto fervido e impegnato della  propria carriera avendo messo in cantiere diversi progetti.

E’ previsto per la primavera del 2008 il debutto in teatro a Broadway con l’ opera – Stalag 17 -,  un opera  drammatica   che negl’ anni cinquanta venne portato sul grande schermo da Billy Wilder ed  ambientato in un campo di prigionia  tedesco durante la seconda guerra mondiale in cui vennero seviziati e uccisi,  diversi militari statunitensi.

Ma Spike Lee allo stesso tempo sta lavorando proprio in questo periodo alle scene di una pellicola, – Miracle at Saint Anna -, che sta girando a Stazzema e dintorni nell’ Alta Versilia in Toscana.

Il film che sembra stia suscitando sottili polemiche nell’ ambiente cinematografico per le argomentazioni trattate è una ricostruzione storica che narra la solidarietà tra i partigiani italiani e soldati dell’ esercito americano, in particolar modo con quelli neri.

 

_________________

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...